Esperienze formative a Specialisterne (DK)

Dopo la training visit di Londra, lo staff degli operatori di Start Autismo ha incontrato il 23 e 24 maggio 2013 a Ballerup (Copenaghen) gli operatori di Specialisterne, la più importante impresa sociale danese, specializzata nell'inserimento lavorativo di persone con autismo nel settore informatico.

Specialisterne è una società informatica danese, fondata nel 2004 da Thorkil Sonne, padre di un bambino autistico, e rappresenta la prima azienda nel mondo che basa il suo modello di business sull'occupabilità delle persone con autismo. Il suo modello ha fatto scuola nel mondo e sono state aperte sedi in Scozia, Islanda, Polonia, Stati Uniti.

Lo scambio ha consentito agli operatori di Start Autismo di venire a contatto con una realtà molto ben organizzata e strutturata dove lavorano decine di persone con autismo. 

La training visit ha previsto dapprima una visita guidata all'interno della Scuola di durata triennale di Specialispeople, finalizzata a formare tecnici informatici con autismo, e poi all'interno degli uffici della società di Specialisterne, accompagnati da Henrik Thomsen, COO di Specialisterne.

Dopo il benvenuto da parte di Steen Thygesen, amministratore delegato della società, la Responsabile delle Risorse Umane Susanne Siedelin ha illustrato il modello di valutazione delle competenze delle persone con autismo, messo a punto da Specialisterne.

A seguire Slawek Ulankiewicz, General Manager Specialisterne Poland, ha illustrato i passaggi che hanno portato alla creazione di Specialisterne anche nel suo Paese.

Nel pomeriggio, Rune Öblom, Head of Business, ha illustrato il modello di Business di Specialisterne e l'importanza del project manager per ciascun inserimento.

Nella giornata successiva gli operatori di Start Autismo hanno svolto una esercitazione di valutazione con l'utilizzo dei LEGO.

Di seguito la testimonianza sull'esperienza formativa danese fatta da una delle educatrici del progetto.

"Ho avuto l’opportunità di partecipare alla training visit in Danimarca e devo ammettere che è stata un’esperienza unica. Sono un’educatrice professionale presso il centro per l’autismo "Il Cireneo" da ormai quasi 11 anni e vivo quotidianamente questa realtà  se pur diversa da quella Danese.

In quei giorni, durante  la nostra visita e formazione all’azienda Specialisterne, abbiamo avuto il piacere di assistere  sia ad un tour negli uffici che alla formazione vera e propria di Insegnanti validi. Come prima attività, il formatore Henrik Thomsen ci ha accolti e guidati in un breve e panoramico tour degli uffici. L’azienda è suddivisa su tre piani e ciascun piano ha una specifica destinazione. Nel primo piano è presente la scuola di formazione dei ragazzi compresi i vari laboratori artistico/musicali/ricreativo fino ad arrivare ad una stanza con vere e proprie postazioni di lavoro con computer. Nel piano superiore abbiamo avuto l’onore di conoscere un ragazzo autistico che studiava l’andamento di gare ciclistiche al fine di raccogliere dati per antidoping. In particolare il ragazzo aveva il compito di incrociare dati relativi alle prestazioni sportive con valori ematologici dei singoli atleti.

In un’altra stanza c’era un ragazzo che analizzava l’andamento della viabilità delle strade di Copenaghen per conto dell’amministrazione locale, per verificare gli orari di maggiore affluenza nella strade, sia di mezzi leggeri che pesanti, al fine di poter anche consigliare la tipologia di manto stradale adatta alla tipologia di mezzi trafficanti tali strade.

Nella seconda parte della giornata abbiamo avuto modo di formarci su tematiche come l’assesment e il menagement.

La dott.ssa Susanne Seidelin ha trattato prettamente l’aspetto dell’inserimento lavorativo dei soggetti in questione essendo lei responsabile della selezione del personale.

Ciò che di più mi ha colpito in questa lezione è che loro, a differenza del nostro modo di operare con l’autismo, non cercano di rendere  i ragazzi il più possibile simili a noi cosiddetti “Normodotati”, ma concentrano la loro attenzione  esclusivamente nell’esaltazione del loro talento e  il loro essere nella diversità specialissimi, considerando solo le loro potenzialità e lavorandoci molto.

L’azienda assiste il ragazzo in tutto e cerca di tutelare i soggetti al massimo, assistendoli in tutta la loro giornata e eliminando ogni problematica che possa farli entrare in ansia. Questa,a mio giudizio, è stata la parte più interessante, ovvero la lezione che mi ha dato la possibilità di riflettere molto sulla differenza del modo di lavorare.

Le altre lezioni che sono succedute affrontavano argomenti come management, apertura di una nuova succursale dell’azienda Specialisterne in Polonia e cosi via.

Altra  tematica interessante per me è stata la formazione del secondo giorno quando ci siamo trovati a dover far muovere un robot lego e, ancor più bello, è stato il fatto che a spiegarci il tutto era una ragazza autistica.

La cosa che ho riscontrato in tutti i ragazzi incontrati è la loro unicità nell’essere tutti uguali al livello di mimica del volto,  senza nessuna espressione che lasciasse trasparire emozioni positive o negative.

Una riflessione sorta al termine dell’esperienza è  che i ragazzi danesi, se pur molto diversi dai ragazzi con i quali ho quotidianamente a che fare nella loro genialità, presentano un modo di fare, di guardare e interagire con l’altro uguale ai nostri e quindi il loro linguaggio è universale.

Da questa esperienza traggo un insegnamento per me molto importante: conoscere mondi diversi dal nostro è sempre una forma di arricchimento professionale e umano indispensabile a progredire nel nostro lavoro quotidiano".

Iscriviti alla Newsletter

ISCRIVITI
per ricevere gratutitamente la nostra newsletter.

oppure cancella la tua registrazione
Sede di coordinamento del progetto: Fondazione Il Cireneo Onlus per l'Autismo
Via Marco Polo, 61/6 - 66054 Vasto (Ch)
tel. (+39) 0873.58448 fax (+39) 0873.58448
e-mail: info@fondazioneilcireneo.it
web: www.fondazioneilcireneo.it
Sede formativa: Associazione Focolare Maria Regina Onlus
Centro Studi Sociali "Don Silvio De Annuntiis"
Piazza Don Silvio De Annuntiis - 64025 Scerne di Pineto (Te)
tel. (+39) 085.9463098 - fax (+39) 085.9463199
e-mail: ufficioprogetti@ibambini.it
web: www.ibambini.it