Risultati e documenti di Start Autismo

In questa pagina riepiloghiamo tutti i risultati e i documenti prodotti dal Progetto Start Autismo.


 

Manuale e Kit degli Strumenti per l'inserimento lavorativo di persone con autismo

Il presente Manuale è stato redatto nell’ambito del Progetto Start Autismo “START AUTISMO - Sistema Territoriale per l’Autonomia e la Realizzazione dei Talenti di persone con Autismo”, approvato dalla Regione Abruzzo nell’ambito della gara per l’affidamento del servizio di “Accompagnamento all’inserimento socio-lavorativo dei 
soggetti autistici”.
 
Il progetto, finanziato con il Fondo Sociale Europeo, è stato realizzato dal raggruppamento formato dalla Fondazione Il Cireneo onlus per l’autismo, l’Associazione Focolare Maria Regina onlus, la Fondazione Maria Regina.
 
Il MANUALE, unitamente alle guide, raccoglie le metodologie e gli strumenti di inserimento lavorativo di persone con autismo, che
sono state progettate e implementate nell’ambito del progetto START AUTISMO e che vengono messe a disposizione di tutta la comunità regionale e nazionale, nella speranza di consolidare una rete di centri e strutture pubbliche e private che sviluppino nuovi percorsi inclusivi per i giovani e gli adulti con autismo.
 
 
 

Area Download

MANUALE E LINEE GUIDA
 
 
Su questa pagina è disponibile, per chi si iscrive al portale, anche il KIT DEGLI STRUMENTI PER L'INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE CON AUTISMO che tutti i servizi (scuola, centri per l’impiego, centri riabilitativi, servizi sociali, servizi di inclusione, etc.) possono riutilizzare e adattare per sviluppare percorsi di valutazione, preparazione al lavoro e inserimento lavorativo per adulti con autismo. I materiali disponibili su questa pagina non possono essere riprodotti, pubblicati e utilizzati. Essi possono essere utilizzati solo dagli operatori di Centri pubblici e privati che operano nel settore dell'autismo esclusivamente ai fini dell'inserimento di persone con autismo.

 

Famiglie tutor della transizione: guida

Start Autismo, sulla base delle esperienze di parent training svolte, pubblica una guida per le famiglie per accompagnare la transizione al lavoro di giovani con autismo.
Il compito della famiglia è cruciale per aiutare i processi di inserimento lavorativo di ragazzi con autismo, ma questo percorso di transizione verso l'età adulta deve iniziare presto. Per questo il progetto START AUTISMO ha previsto la redazione di una miniguida per le famiglie con lo scopo di sensibilizzarle a pianificare la transizione adulta del loro figlio presto. Il titolo della pubblicazione è: "FAMIGLIE TUTOR DELLA TRANSIZIONE DEI RAGAZZI CON AUTISMO VERSO L’ETÀ ADULTA".
 
Infatti, quando i bambini con autismo entrano in età adolescenziale, è necessario che siano promosse nei genitori tutte quelle risorse necessarie per insegnare ai propri figli le competenze per la vita e per scoprire gli interessi e le abilità uniche dei loro ragazzi. Incoraggiare l’auto-identità prepara i ragazzi affetti da autismo ad un’integrazione nella società per tutta la vita e a massimizzare la loro indipendenza, la loro produttività e il loro piacere.
 
Oltre alle loro abilità e interessi diversificati, le limitate abilità sociali di quasi tutte le persone con autismo rendono difficoltoso il loro adattamento al luogo di lavoro. Con gli idonei
supporti e servizi, con l’aiuto dei collaboratori e dei job coach che capiscono l’autismo e con strumenti specifici, le persone con autismo possono avere delle vite più felici, più produttive e indipendenti dalla famiglia.
 
Anche se in Italia non vi è una specifica legge sui Piani di transizione (sebbene l’art. 14 della L.328/2000 potrebbe costituire un utile presupposto), la Guida per genitori di Start Autismo ha lo scopo di promuovere l’utilizzo dello strumento del PIANO DI TRANSIZIONE, che dovrebbe essere sperimentato e attuato dalle famiglie, dalle scuole e dai servizi socio-sanitari, dalle altre agenzie preposte, per favorire precocemente progetti di inserimento sociale degli adolescenti con autismo, accompagnandoli nell’ingresso nell’età adulta.
 
La Guida si rivolge direttamente ai genitori degli adolescenti con autismo, che possono essere i protagonisti e i promotori dell’attivazione del Piano di transizione dei loro figli, ma anche i primi educatori a comprendere quanto sia necessario lavorare essi stessi alla promozione dell’autonomia e dell’indipendenza dei propri figli.

 

MiniGuida per datori di lavoro

Dopo mesi di lavoro e revisione, il Coordinamento scientifico ha pubblicato la guida "LAVORO DI PERSONE CON AUTISMO: NUOVA RISORSA PER L’AZIENDA - Miniguida per Datori di lavoro".

La guida ha lo scopo di informare e formare i datori di lavoro delle aziende sulle opportunità di crescita e di sviluppo che una persona con autismo, inserita in azienda con gli opportuni adattamentidella postazione di lavoro, possa rappresentare una importante risorsa di innovazione.

È noto in tutto il mondo che le persone con autismo sono dotate di grandi abilità e talenti, che però spesso finiscono per essere considerati limiti se non compresi e supportati. Non è un caso che grandi scienziati o artisti siano considerati persone con autismo.
L’attenzione per i dettagli, la cura dell’ordine, il rispetto dell’etica umana e professionale, la vocazione allo svolgimento di compiti di routine, i margini di errore pressoché uguali a zero nella ripetizione delle azioni sono diventate oggi caratteristiche delle persone con autismo che i datori di lavoro stanno riconoscendo come molto utili per l’azienda e i suoi vari settori (archiviazione, gestione dati, magazzinaggio, etc.). Non è un caso che la SAP, la multinazionale dei software gestionali, voglia assumere l’1% della sua forza lavoro (oltre 650 giovani) fra persone con autismo.

Ovviamente tale inserimento richiede da parte del datore di lavoro una preparazione e un supporto specifico, mentre il posto di lavoro deve essere adattato agli orari e alle esigenze della persona. Nel mondo ci sono esperienze di successo di inserimento sociale e lavorativo di persone con autismo. Il Progetto START AUTISMO - Sistema Territoriale per l’Autonomia e la Realizzazione dei Talenti di persone con Autismo - si propone di trasferire anche in Italia e in Abruzzo queste esperienze perché il lavoro per le persone con autismo, se supportato con adeguati strumenti, possa diventare un diritto concreto e una possibilità in più per l’azienda di accrescere il suo valore sociale.

Non solo perché ci sono incentivi e contributi, ma soprattutto perché l’esperienza di lavoro con persone con autismo migliora la reputazione sociale dell’impresa e il clima di lavoro fra i dipendenti.

La Guida è uno strumento informativo rivolto alle imprese e ai datori di lavoro e fornisce indicazioni in merito alle potenzialità e criticità che presentano le persone con autismo
in ambito lavorativo. L’obiettivo è quello di:

  • aumentare in generale la conoscenza dei datori di lavoro in tema di autismo;
  • sottolineare i vantaggi per le aziende nell’assumere persone con autismo;
  • aiutare i datori di lavoro ad individuare le mansioni più adatte per persone affette da autismo;
  • fornire informazioni sui programmi di supporto disponibili sia per i datori di lavoro che per le persone con autismo;
  • fornire alle aziende maggiori informazioni e consigli pratici per l’inserimento lavorativo di persone con autismo.

Scarica qui la Guida >>>


 

Autismo e lavoro: storie sociali del progetto Start Autismo

La presente guida è uno strumento informativo che raccoglie alcune delle esperienze di inserimento lavorativo vissute dai ragazzi coinvolti nel progetto “Start Autismo - Sistema Territoriale per l’Autonomia e la Realizzazione dei Talenti di persone con Autismo”, approvato dalla Regione Abruzzo.

Scarica qui la Guida >>>

 

 

 

 

 

 

Brochure di promozione del parent training

Programma formativo di parent training e gruppi di mutuo aiuto.

Il parent training è un percorso formativo previsto all'interno del progetto Start Autismo, rivolto ai genitori dei ragazzi con disturbo DSA ed ha la finalità di promuovere un'attiva partecipazione delle famiglie a tutto il processo di transizione del proprio figlio verso l'età adulta e il pieno inserimento sociale.

La collaborazione della famiglia è fondamentale per tale percorso, in quanto la famiglia stessa riveste un ruolo insostituibibile nella crescita ed indipendenza dei ragazzi: da genitori protettivi che hanno accompagnato il figlio lungo tutti i percorsi scolastici e routinari, a genitori che promuono le nuove esperienze di autonomia abitativa, sociale e lavorativa.

"Incoraggiare l'auto-identità prepara gli adolescenti affetti da autismo ad un'integrazione nella società per tutta la vita e a massimizzare la loro indipendenza, la loro produttività e il loro piacere" (Denise D. Resnik - Presidente SARRC).

Oltre alle loro abilità e interessi diversificati, le limitate abilità sociali di quasi tutti i gli individui autistici rendono difficoltoso il loro adattamento al luogo di lavoro. Con gli idonei supporti e servizi, con l'aiuto di collaboratori e job coach che capiscono l'autismo e strumenti specifici, le persone con autismo posso avere delle vite più felici, più produttive ed indipententi.

Il percorso formativo Start Autismo prevede lo svolgimento di un programma di formazione per genitori, articolato in seminari conoscitivi del progetto, degli strumenti adottati, degli operatori coinvolti.

Il programma prevede un primo livello generale aperto a tutte le famiglie ed un secondo livello personalizzato con incontri individuali o a piccoli gruppi, curati dagli operatori educativi.

Scarica qui la Brochure di informazione per genitori.

 

Brochure informativa per l’offerta di postazioni di lavoro e responsabilità sociale d’impresa

Fare innovazione con persone "che pensano in modo diverso".

E' questa la filosofia che sempre più aziende, nord europee e internazionali, stanno adottando inserendo nei propri gruppi di lavoro persone con talenti e abilità specifici. Noi lo proponiamo anche per l'italia e l'Abruzzo.

Le persone con autismo possono essere la risposta innovativa che manca alle aziende. Spesso focalizzati su temi e interessi specifici, le persone con autismo presentano generalmente competenze e abilità particolari che includono: attenzione per i dettagli, rapidità di calcolo, capacità di concentrazione,  approccio metodico, tensione alla ricerca, buona memoria di breve e lungo periodo, eccellenti capacità di assimilazione.

Esperienze sul panorama internazionali  confermano che l'inserimento di persone con autismo nel proprio gruppo aziendale rappresentano una risorsa importante per innovare. 

La Sap, una delle più grandi aziende del mondo nel campo delle applicazioni informatiche per le imprese, ha avviato sperimentazioni pilota in India e in Irlanda, e prevede di assumere nei prossimi sette anni olte 650 persone con autismo come programmatori e collaudatori di software.

L'attività di sperimentazione dell'inserimento lavorativo del progetto Start Autismo consiste nell'erogazione di un set di servizi di abilitazione professionale globale per persone con autismo, attraverso formazione personalizzataorientamento ecollocamento professionale mirato.

Tra i servizi previsti dal progetto Start Autismo, ci sono: tutoring nel processo di inserimento lavorativo, formazione mirata al datore di lavoro e al tutor aziendale, tecnologie portatili di supporto, convenzioni tra cooperativa sociale di Start Autismo e aziende ospitanti, supervisione e valutazione degli inserimenti.

"Molte delle persone affette da disturbi dello spettro autistico hanno affinita con lo sviluppo di applicazioni, la programmazione, i test su software e il lavoro di back office. In informatica si pensa molto in termini di sì e no. E' un lavoro molto analitico e chiaramente strutturato: qualità adatte alle persone con autismo" (Thomas van der Stad, Specialisterne).

Visiona qui la brochure informativa per l'offerta di postazioni di lavoro

 

Brochure informativa dell’attività formativa

Il progetto START AUTISMO ha previsto, per la prima volta in Italia, la formazione specialistica del “Tecnico dell’abilitazione professionale di persone con autismo”, rivolta a quegli operatori che saranno impegnati nello sviluppo e sperimentazione del servizio di accompagnamento al lavoro e che dovranno acquisire quelle competenze necessarie ed ulteriori, rispetto a quelle già possedute in materia di conoscenza del Disturbo dello Spettro Autistico (DSA), per la valutazione, progettazione e gestione dei percorsi personalizzati di inserimento lavorativo. Il Corso ha previsto la formazione di 23 operatori.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Materiali convegno e workshop: Metodi e tecniche di accompagnamento al lavoro di giovani con autismo 

Si è tenuto giovedì 19 giugno presso il Centro Studi Sociali “Don Silvio De Annuntiis” a Scerne di Pineto (Te), il Convegno Metodi e tecniche di accompagnamento al lavoro di giovani con autismo”, che ha presentato ad un pubblico di circa 200 partecipanti (tra cui insegnanti, psicologogi, terapisti e assistenti sociali) le metodologie e le tecniche di abilitazione al lavoro di ragazzi con autismo, utilizzate all’interno del progetto Start Autismo. Nel pomeriggio si è svolto il workshop "Strumenti di inserimento lavorativo nell'autismo".

Di seguito le slide degli interventi al Convegno e al Workshop finale:

Brochure del Convegno e del Workshop finali >>>

Intervento del Dr. Renato Cerbo >>>

Intervento del Dr. Andrea Bollini >>>

Intervento della Dr.ssa Flavia Caretto sulla transizione dalla scuola al lavoro >>>

Intervento del Dr. Marco Bacciottini >>>

Intervento del Dr. Arnaldo Stefano e della Dr.ssa Giulia Casada >>>

Intervento della Dr.ssa Caretto sulla valutazione per l'inserimento lavorativo >>>

Intervento della Dr.ssa Tiziana Ciprietti e della Dr.ssa Serena Luciani >>>


 

 

Iscriviti alla Newsletter

ISCRIVITI
per ricevere gratutitamente la nostra newsletter.

oppure cancella la tua registrazione
Sede di coordinamento del progetto: Fondazione Il Cireneo Onlus per l'Autismo
Via Marco Polo, 61/6 - 66054 Vasto (Ch)
tel. (+39) 0873.58448 fax (+39) 0873.58448
e-mail: info@fondazioneilcireneo.it
web: www.fondazioneilcireneo.it
Sede formativa: Associazione Focolare Maria Regina Onlus
Centro Studi Sociali "Don Silvio De Annuntiis"
Piazza Don Silvio De Annuntiis - 64025 Scerne di Pineto (Te)
tel. (+39) 085.9463098 - fax (+39) 085.9463199
e-mail: ufficioprogetti@ibambini.it
web: www.ibambini.it